Esiste la reincarnazione?

Quante volte ci siamo posti questa domanda, e quante volte ci siamo detti “magari fosse vero”.
Crederci non costa nulla, è un pensiero di vita, forse una speranza, di certo ci aiuta a vivere meglio e a sopportare con più serenità il peso della morte.


LA REINCARNAZIONE

“Esiste la reincarnazione?”

Ritengo che non basti una sola vita ad esaudire i compiti che ci sono stati assegnati per evolverci. Il numero delle reincarnazioni varia da individuo a individuo in quanto ciascuno ha una sua strada da percorrere.


Più reincarnazioni facciamo, più possiamo portare avanti la nostra evoluzione spirituale e ci avviciniamo sempre più a DIO.


Ogni incarnazione è importante sia essa riferita ad un re o ad un povero, dipende dall’intensità del modo di vivere.


Il tempo tra una reincarnazione e l’altra è relativo, possono passare pochi giorni dopo la morte precedente o addirittura secoli.


Tra una reincarnazione e l’altra c’è una verifica su ciò che si è fatto, nell’ultima incarnazione e molto spesso questo comporta maturazione, subito dopo la morte fisica c’è il momento della revisione della propria vita dell’ultima incarnazione.


Solo successivamente può avvenire una rielaborazione più ampia riesaminando anche elementi di vite passate.


Quando una persona muore si trova di fronte a tre possibilità:

  1. Non reincarnarsi più su questa terra e passare ad un piano superiore.
  2. Reincarnarsi decidendo dove e come (consapevolezza)
  3. Reincarnarsi senza possibilità di libero arbitrio.

La reincarnazione è un fenomeno universale conosciuto dai popoli antichi nelle varie religioni.
Non desidero convincere nessuno perché il convincimento deve nascere dalla ricerca personale di ognuno.

Altri
articoli